DRAGONCELLO

IL DRAGONCELLO

dragoncello pianta magia utilizzo magico

Nome scientifico Artemisia dracunculus, appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è una pianta originaria della Russia meridionale e della Siberia. Allo stato spontaneo in Europa non si trova.

dragoncello pianta magia utilizzo magico amore afrodisiaco

Il Dragoncello è una pianta erbacea perenne, che forma dei bei cespugli alti fino a 80 cm con fusti molto ramificati. I fiori sono molto piccoli di colore giallo-verde portati da infiorescenze riunite in pannocchie. Fiorisce da luglio ad ottobre. I frutti sono degli acheni. Del Dragoncello di utilizzano le sommità fiorite e le foglie dei giovani rametti raccolte da giugno a settembre. Si utilizzano fresche o essiccate.
Il Dragoncello è anche conosciuto come Estragone e Serpenteria.

dragoncello pianta magia utilizzo magico amore afrodisiaco

In cucina : Il dragoncello ha un sapore aromatico, pungente e un po’ amaro, con alcune note di menta e sedano. L’uso del dragoncello essiccato è sconsigliato poiché nel processo di essiccazione questa pianta perde molto del suo sapore mentre, se consumato fresco, il suo aroma è davvero molto intenso.
Un buon consiglio per conservare le foglie di dragoncello è quello di tritarle e congelarle versandole nei contenitori per il ghiaccio e coprendole d’acqua.
Il dragoncello è perfetto per insaporire uova, carne, pesce, frutti di mare e diverse verdure come patate, pomodori, asparagi e cipolle.
Le foglie fresche sono perfette da aggiungere alle insalate o per la preparazione di salse, tra le quali la salsa bernese, la salsa tartara e la salsa al dragoncello.

dragoncello pianta magia utilizzo magico amore afrodisiaco

 

Proprietà terapeutiche : Il dragoncello, ha proprietà digestive, antisettiche, carminative. Inoltre stimola l’appetito e può essere un aiuto per le persone che devono prendere peso. E’ uno dei rimedi naturali che favorisce il flusso mestruale e combatte la stanchezza.
L’ infuso di dragoncello da sollievo per l’insonnia e la costipazione.

dragoncello pianta magia utilizzo magico amore afrodisiaco

Utilizzo magico : Nel Medioevo il dragoncello veniva considerato quasi un’erba magica, si pensava che potesse immunizzare dalla peste e che potesse essere un antidoto contro il morso dei serpenti. La radice può essere utilizzata in infusione e bevuta come tè per stimolare uno stato di trance. Usata per stimolare il lavoro psichico e la divinazione. Gli arabi ne utilizzano la radice come afrodisiaco e richiamo magico-sessuale. Gli Amerindi si sfregano il corpo e le vesti con questa radice per divenire “irresistibili”.

 

Per sapere cosa potrebbe esserti utile al tuo scopo, leggi anche la pagina Carta Personale

I commenti sono chiusi