Il Castello di Molina

IL CASTELLO DI MOLINA

castello

Il castello di Castelletto Molina, è di origine medievale ed è circondato da imponenti muraglioni di cinta con merlature ghibelline.

Dalle mura sorgono ancora cinque torri: il “torrione’ principale a base rotonda ; la “torre dei prigionieri’ che è composta da una base e un corpo cilindrico culminante con un tetto che copre una merlatura ghibellina.

castello

All’interno oltre alla parte seminterrata con un accesso a piano e due a botola, si contano tre piani. La torre conteneva le antiche carceri e una prigione sotterranea.

Un’altra torre è denominata “la torre di guardia’ ed è a pianta quadrangolare; la “torre del Belvedere’ sempre a base quadrata e infine la “torre di vedetta’.

Le torri conservano le merlature originarie e presentano numerose feritoie e aperture di offesa e difesa. Vennero ricoperte con tetti nel XVI secolo.

Il castello di Castelletto Molina è anche riportato in un affresco del XVI secolo del frate Ignazio Danti di Perugia (l’affresco si trova nella Galleria del Vaticano detta “delle Carte Geografiche’ ).

All’interno del complesso si trovano due edifici: uno civile denominato “il Palazzo’, e l’altro chiamato la “Casa Rustica’.

In questo antico maniero nel 1670 visse la contessa Ottavia Thea Porta, una donna aristocratica che godeva di ottima fama grazie all’appoggio dai Savoia.
Pare che il suo Fantasma si aggiri per le stanze del castello o che rimanga seduto per ore su
di una poltrona come se fosse in meditazione; poi, si alza e scompare.

I commenti sono chiusi